#051 È necessario imparare una lingua straniera diversa dall’inglese?

Ciao rockstar dell’italiano

Dopo un breve periodo di vacanza torna finalmente l’appuntamento con il podcast di The Italian Coach, il podcast che ti aiuta a imparare l’italiano in modo indipendente.

A proposito di vacanza. L’episodio di oggi è ispirato ad un fatto che mi è capitato mentre stavo trascorrendo qualche giorno di riposo.

Infatti oggi voglio discutere insieme a te se è necessario imparare una lingua straniera diversa dall’inglese. Nel tuo caso ovviamente l’italiano.

Dopodiché ho pronto per te un nuovo “simulatore di conversazione” con il quale potrai esercitarti a parlare.

Ma entriamo subito nel vivo della puntata.

Allora, la settimana scorsa sono stato a Losanna, una città che si trova sul lago Lemano nella Svizzera francese. Ti consiglio di visitarla, è veramente stupenda. 

È mattina ed entriamo un piccolo bar per fare colazione. Il bar è situato in una zona abbastanza trafficata. C’è quindi molto rumore.

Dopo l’inglese, il francese è la lingua straniera che capisco e parlo meglio.

Finalmente è il mio turno e ordino tranquillamente un cappuccino, una cioccolata calda e due brownie. Non ti preoccupare, non ho consumato tutto io da solo. J

Dopodiché la barista mi chiede qualcosa che io non capisco perché in quel momento stavano passando delle moto in strada. Così chiedo alla barista di ripetere e lei mi chiede se preferisco parlare in inglese. Io le rispondo in inglese di non aver capito per colpa del rumore e che possiamo continuare senza problemi in francese.

Il mio accento e la mia pronuncia hanno ovviamente svelato alla barista che il francese non è la mia lingua madre.

E probabilmente la ragazza voleva soltanto essere gentile e farmi un favore (aiutarmi).

E allora mi sono chiesto spontaneamente: Ma se ormai la maggior parte della popolazione mondiale, soprattutto nei luoghi turistici, parla l’inglese ha ancora senso imparare e sapere altre lingue?

L’inglese è diventata la lingua franca, la lingua internazionale del turismo e la lingua del business. Su questo non ci sono dubbi. Ha sicuramente avvicinato tutto il mondo. Ha abbattuto molte barriere nella comunicazione. Grazie all’inglese possiamo comunicare con molte più persone sulla terra.

C’è però qualcosa in questa faccenda che viene, forse per comodità, sempre di più dimenticata.

Allora, a me piace un sacco (molto) parlare l’inglese. Specialmente con i madrelingua e con chi magari altrimenti non riuscirei a comunicare. Però adoro anche parlare francese con i francofoni o tedesco con i germanofoni ecc.

Scarica qui la trascrizione completa in PDF

Link menzionati nell’episodio

Rockstar del Dizionario

Se apprezzi quello che faccio e vuoi supportarmi, puoi offrirmi un caffè qui:

Free email course the italian coach boos listening movies
17 Giugno 2020

Leave a reply