Vai al contenuto

Ep. 102 – 5 motivi perché imparare l’italiano con i fumetti è una figata

Cosa? Alla tua età leggi ancora i fumetti? Ma vedi di crescere e di diventare adulto dai!

Ciao Rockstar dell’italiano

Il precedente rimprovero lo sento così o in versioni alternative praticamente da sempre. O meglio, da quando non sono più bambino.

E sai cosa? Me ne frego dei giudizi e pregiudizi, perché  leggere i fumetti non è assolutamente una cosa solo da bambini.

Anzi, io è anche grazie ai fumetti che ho imparato le mie due lingue madre (l’italiano e il tedesco) e più tardi soprattutto l’inglese. 

Perciò oggi voglio darti cinque buoni motivi per cui i fumetti sono una delle migliori risorse che puoi usare per imparare l’italiano. 

Sì, perché l’Italia non è soltanto cibo, caffè, amore, pizza e dolce vita. 

L’Italia può vantare una tradizione fumettistica che dura da oltre 100 anni.

Diabolik, Lupo Alberto, Tex, Zagor, Zerocalcare, Topolino, sono solo alcune delle opere più conosciute.

A proposito di Diabolik. Se ti interessa la storia di Diabolik, la puoi ascoltare nell’episodio 26 del podcast

Ovviamente i fumetti non sono le risorse adatte a tutti. 

Infatti, se anche tu pensi che i fumetti siano soltanto qualcosa per i bambini, oppure non ti piacciono e non ti interessano per niente, allora ti consiglio di fermare il podcast e di non continuare ad ascoltare. 

O forse sei comunque curioso e chissà magari ti faccio cambiare idea? Tre, due, uno…ultima possibilità per abbandonare o restare.

Ok, sei ancora qui come vedo. Adesso possiamo veramente iniziare.


Accedi alla trascrizione completa in pdf supportando il podcast qui:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.